MEMBERSHIP |
BECOME A FRIEND
> Scopri come entrare a far parte del club degli Amici della Fondazione

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato
Orto Botanico di Padova

L’Orto Botanico di Padova fu creato dall’Università di Padova nel 1545 per la coltivazione di piante medicinali, ed è il più antico orto botanico universitario al mondo. 

Detto anche “giardino dei semplici”, poiché destinato inizialmente alla sola coltivazione delle piante officinali (chiamate nel Medioevo “i semplici”) usate per produrre i medicamenti, l’Orto padovano costituì un passo avanti fondamentale per la storia della medicina e della scienza botanica e anche un esempio illustre dei canoni estetici del Rinascimento per l’architettura dei giardini.

ll suo disegno originale è costituito da una circonferenza centrale, che simboleggia il mondo, circondato da un anello d’acqua. Nella circonferenza è iscritto un quadrato, suddiviso in quattro unità da sentieri ortogonali, orientati secondo le principali direttrici cardinali. Questa forma è una raffigurazione dell’universo adottata fin dai tempi antichi e ricorda lo schema della città ideale del Rinascimento.

L’Orto Botanico di Padova, che svolge ancora il suo ruolo originale come centro di attività didattica universitaria – è gestito dall’Università di Padova – e di ricerca scientifica, ha rappresentato una fonte di ispirazione per molti altri giardini in Italia e in Europa, sia per le loro progettazioni architettoniche e funzionali, sia negli approcci didattici e scientifici sullo studio delle piante medicinali e delle discipline affini. Dal 1997 è nella lista Unesco dei siti patrimonio dell’umanità e nel 2014 ha aperto al pubblico il Giardino della biodiversità, un atlante vivente del mondo vegetale.