MEMBERSHIP |
BECOME A FRIEND
> Scopri come entrare a far parte del club degli Amici della Fondazione

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato
Quayola

Quayola (Davide Quayola, Roma, 1982) attualmente vive e lavora tra Londra e Roma.

Utilizza la tecnologia come lente per esplorare le tensioni e gli equilibri tra forze apparentemente contrastanti. Costruendo installazioni immersive, reinventa immagini tradizionali tramite la tecnologia contemporanea: la scultura ellenistica, i dipinti dei grandi maestri, l’architettura barocca sono alcuni dei punti di partenza per le composizioni astratte di Quayola. Portando avanti un’osservazione di paesaggi e pattern naturali attraverso tecnologie avanzate, egli sonda non soltanto la natura, bensì anche le modalità di percezione di essa.

La natura presentata da Quayola è un’ibridazione tra la percezione dell’uomo e quella della macchina. Le sue differenti pratiche, tutte derivanti da software per computer personalizzati, includono anche performance audiovisuali, video, scultura, lavori su carta.

Ha esposto in musei e istituzioni in tutto il mondo, tra cui V&A Museum, Londra; Park Avenue Armory, New York; Bozar, Bruxelles; National Art Center, Tokyo; UCCA, Beijing; How Art Museum, Shanghai; SeMA, Seoul; Bienal, San Paolo; Triennale, Milan; Palais de Tokyo, Parigi; Museu Nacional d’Art de Catalunya, Barcellona.
Quayola ha anche collaborato a numerosi progetti musicali, lavorando con compositori, orchestre e musicisti che includono London Contemporary Orchestra e Ensemble Intercontemporain.
Nel 2013 è stato premiato con il Golden Nica ad Ars Electronica.